Scambio D’autore


 Peccato che la scuola elementare  Collodi che ospita i nostri bimbi caschi a pezzi e la vicina “Casa di Cura per suore all’ultimo stadio” sia a cortina con tanto di giardino ed annessi e connessi: ma queste sorelle ( si fa per dire) che non sanno lontanamente cosa sia una bolletta Enel e  moribonde non sarebbe meglio traslocarle alla Collodi? Tanto loro hanno il Paradiso assicurato e quella casona antisismica non crollerà mentre potrebbe crollare la Collodi, già lesionata dai primi terremoti.                                           

“Che i bimbi vengano a me!”Mi pare di ricordare dal Vangelo. Non le suore moribonde che starebbero bene nelle aule doverosamente attrezzate ad ospedale della Collodi, uno scambio misericordioso che il Padreterno vedrebbe sicuramente di buon occhio: quale Padre non scambierebbe uno stagno con l’acqua fresca di sorgente?

Annunci

Mauro Biglino, Uomo dell’Anno.


Risultati immagini per youtube mauro biglino immagini

 

Ai vari attacchi che sta subendo Mauro Biglino: un uomo coraggioso e degno della massima stima . La mia personale opinione è che dovrebbe essere eletto ” Uomo dell’Anno”! Una lezione di vita, scomoda per chi tiene i fili del potere mondiale ma utilissima per chi è alla ricerca della verità.

 

 

Il mostro si morde la coda.


Si tratta evidentemente della regina Elisabetta d’Inghilterra che all’età di novantadue anni non lascia il suo sport preferito: l’equitazione. Quindi lucidità mentale e forma fisica per lei non sono un problema. Una “vecchia” donna che può godere di molti privilegi ; ma il termine “vecchia” non rispecchia, in lei, la realtà di un tempo. Si può ritenere vecchio chi ancora segue le aspettative della gioventù e lo fa con serenità e beatitudine? Evidentemente, a suo favore, giocano la cultura , i soldi che le permettono i migliori specialisti e forse un DNA più robusto del solito. Una strana malattia che contagia molte famiglie ricche del pianeta ed imparentate tra loro. Si curano dagli specialisti e superano abbondantemente i novanta in piena forma …poi qualche seria malattia li blocca e muoiono come tutti i mortali, compresi gli Dei, anche loro mortali. Naturalmente non tutti siamo così fortunati come la regina di Inghilterra nel raggiungimento di simili traguardi: ci gestiamo poco e male nella giovinezza, la maturità la sfioriamo in perdita e la vecchiaia , per molti, è il deterioramento delle facoltà motorie e psichiche. Tracciare un quadro deciso e prepotente delle persone comuni non è poca cosa ma ci si arriva con la testa sveglia, un orecchio attento e qualche amicizia in zona Inps.

Paragrafo

Curarsi con l’acqua?


“Si aspettano effetti gravi …”. Così termina l’articolo di Cristiana Mangani sul Messaggero di oggi. ” I fiumi di tutto il mondo sono imbottiti di antibiotici” è il titolo in ventisettesima pagina, in prima, a caratteri cubitali , la solita tiritera politica. L’ analisi sullo stato di salute dei fiumi mondiali di settantadue paesi, in sei continenti , dal Mekong fino al Tevere allarma l’Ema ( Agenzia europea per i medicinali) la quale, acutamente, avverte che se non si prendono provvedimenti immediati il rischio di inefficacia su malattie anche mortali è imminente. Stiamo diventato immuni agli antibiotici per overdose degli stessi: sono nelle carni, nei pesci, nei vegetali e, trecento volte superiore alla norma, nelle acque vicino ad impianti di trattamento dei rifiuti . L’antibiotico più comune è il Trimetroprim, usato per le infezioni urinarie, il Metronidazolo, usato per infezioni della bocca e della pelle , la Ciprofloxacina ecc, ecc. Come agire di fronte a questa catastrofe annunciata? Come tutelare i nostri figli dallo spettro di dieci milioni di morti entro il 2050 a causa di infezioni resistenti ai farmaci? Gli illuminati dell’Ema invitano le case farmaceutiche a velocizzare la produzione di nuovi farmaci attivandosi a darne la precedenza per il loro sviluppo. La realtà supera ogni fantasia, sopratutto quando si tratta di business . L’invito è a riflettere quando parliamo superficialmente di vaccinazioni e chemioterapie. A questo punto c’è da dire che gli indiani hanno già capito tutto : immergendosi nel Gange e bevendo la sacra acqua curano tutte le loro malattie senza passare dalla farmacia.

Evoluzione?


Preferire la salute a questo insano progresso? ( Domanda Facebook di un’amica).
Tutti in coro potremmo giurare  sulla salute.  Ma , come diceva Karl Marx, il progresso è un processo dal quale non si torna indietro. Cosa vuol dire? Che quando, come dici bene tu che pensi sia ora di gettar via i telefonini e quel che ne è connesso,  si è arrivati al  fattore di non ritorno . Inquinamento, multinazionali che optano solo per la vendita di prodotti anticancro, invece di concentrarsi nella ricerca dati i  fantastigliardi in ballo sono cifre che sfuggono ad un semplice controllo umano: possibile , che da sempre, ci sia nel mondo un bambino che muore di fame ed un bambino che muore di troppo cibo? Ci hanno fatto credere con le varie Tv e giornali ben pagati per diffondere notizie che cavalcano il potere acquisito. Noi, poveri deficienti  del POPOLO SOVRANO abbiamo abboccato all’amo perchè la ricrescita del Paese, dopo il disastro della guerra, era tangibile: chi non ricorda le Olimpiadi del sessanta? Le fabbriche di Pomezia erano a pieno regime così che gli agricoltori hanno preferito abbandonare i campi per una vita che si credeva migliore.
Un tosto insegnamento della Natura: le fabbriche delle multinazionali americane hanno chiuso, eccetto poche, e gli operai si sono trovati con una mano avanti e l’altra dietro.
Poi gli anni ottanta dove, con un governo, seppur malandato, circolavano soldi.
Poi “mani pulite” in cui i soldi non sono circolati nè puliti , ne’ sporchi? Adesso ?Qualcuno ci ha chiesto se volevamo entrare nell’euro? Senza alcun controllo… noi che avevamo centomila lire al mese ci siamo ritrovati con cinquanta  euro di potere d’acquisto, come se fosse la stessa cosa. Nessuno ha urlato, credevamo stesse bene così perchè i nostri politici, la TV i giornali ci facevano credere che uscire dall’euro sarebbe stata una follia. La follia è stato entrarci e rimanerci e mantenere questi politici che tengono solo al loro tornaconto. L’Italia è un Paese unico al Mondo per tutto quel che c’è nel Creato: clima, acqua salubre, frutta e verdura , caccia e pesca, cucina internazionale, moda creativa che il mondo ci invidia. Opere d’arte che teniamo nei depositi dei musei.
Siamo soltanto noi che non lo sappiamo veramente. 
 Non solo gettare il cellulare ( ascolto  : dove stai? Come stai? Sto scendendo ecco arrivo! Tutte le imbecillità che servono a cosa? Lo dovrebbero avere solo persone con seri problemi di salute o chi si avventura in posti pericolosi.
Agli altri a cosa serve il cellulare? Agli undicenni, ed anche meno: hanno dei veri e propri computer che non  gli servono ad informarsi,( ne vedo proprio pochi)  ma solo per dire sciocchezze.Quindi il mio consiglio è di imparare a piantare pomodori ed erbette e se non abbiamo un giardino, lo possiamo sempre fare in grandi vasi, a fare il pane in casa con grano saraceno ( non ci diranno mai quanto il glutine sia più letale del fumo di sigaretta) . Chi può si informi perchè, secondo me, abbiamo superato ogni forma di sicurezza. E la prima è l’ignoranza, nel senso di ignorare.

 · 

Difficile crederci ma poi ci si arriva.


Quota cento, stasera su .: ” Non è Lisa del Giocondo”. Non avrei mai creduto a questa prospettiva anche perchè in campo dell’arte non ti si fila nessuno compreso il Ministro Franceschini Dario a cui non sembrano interessare i vari sviluppi artistici su Lionardo da Vinci che avrebbero dovuto incollarlo alla poltrona ed ai fascicoli, ferie o non ferie. Stiamo parlando di svolte epocali con tanto di testimonianze via email,ma il ministro non si degna di una risposta di cortesia come un qualsiasi impiegato.

Franceschini , il suo posto lo stiamo pagando noi e lei è in dovere di una qualsiasi risposta anche di routine. La sua segretaria aveva assicurato dell’accertato recapito della email: quale ostacolo la impedisce ad una corretta linea di condotta con il suo Ministero dei Beni Culturali? Ricorda? ” Ministro dei Beni Culturali”. Se lei non è all’altezza del mandato per cui ha ricevuto i voti, deleghi qualcuno che sappia almeno rispondere.
Lionardo: “l’uomo vitruviano”
Gallerie dell’accademia di Venezia cat. 228344×245 mm.
la proporzione aurea > 2/(√5 -1) = 1,618033989.
 

Per i vicoli di Albano


Ricordo persone di Albano, quelle toste che sono ancora tra noi…

stupendizia

Giovani,  spensierati ci piaceva costruire castelli in aria, i sogni nel cassetto erano u’antica riserva da tirar fuori nei momenti di depressione…

Trasformavamo questa valle di lacrime e nano-particelle nel più fulgido dei prati scoppianti di margherite ed altre fragranze…respiravamo, a pieni polmoni, tutto l’ossigeno di Einstein, propagato da miliardi di soli da lui sparsi, a caso, come miliardi di dadi, solo per noi, per il nostro gioco infinito, non contaminato dai giochi assurdi dei politici, adulti, annoiati, già contaminati dall’ossido di carbonio. Non costruivamo, perché il tutto ci veniva intorno a nostra insaputa: volevamo un mondo più giusto, bello, verde…

Incontravamo, per caso, le persone adatte che ci attiravano con i loro salubri odori…Li seguivamo a fiuto con letizia.

 Salvatore Ekinokos, anima candida, che predicava la fratellanza, l’uguaglianza….moderno Robespierre che fu fatto fuori fisicamente, voce di popolo, all’ospedale di Albano, al C.T.O. perché patrono delle classi indigenti, non istruite…

View original post 2.176 altre parole